“Sisters in Crime” : Storie di ordinaria CinoFollia

Le strisce di “Sisters in Crime” nascono dalla quotidianità con i miei cani e dalla voglia di raccontare una cinofilia diversa da quella convenzionale, fatta di leggerezza, ironia e piccoli aneddoti divertenti che esaltano il rispetto verso la diversità e l’unicità dei cani.

Continua a leggere “Sisters in Crime” : Storie di ordinaria CinoFollia

Lump : il bassotto che conquistò il genio dell’arte

Fu amore a prima vista. Lump mostrò subito le sue caratteristiche tipiche della razza, prendendo possesso degli spazi della casa (e del divano) e marcando il territorio, facendo pipì su una statua di bronzo che ancora oggi domina il giardino della villa, l'“Homme au moton”.

Continua a leggere Lump : il bassotto che conquistò il genio dell’arte

Chi ha paura del cane nero?

"Ho pensato che questo progetto sarebbe stata una bella sfida grafica e ognuno ha davvero una grande storia da raccontare", ha detto Levy a The Huffington Post. "Voglio sensibilizzare a questo problema e ricordare alle persone che sono alla ricerca del cane perfetto che anche i cani neri hanno una grande personalità".

Continua a leggere Chi ha paura del cane nero?

Il punto di vista del cane Toto : il Mago di Oz

E se cambiassimo prospettiva di lettura? E' quello che ha fatto da poco lo scrittore britannico Michael Morpurgo, riscrivendo la storia del Mago di Oz raccontandola proprio dal punto di vista di Toto. Il libro edito da Piemme contiene 288 pagine dove si alternano le avventure dei due amici alle bellissime illustrazione di Emma Chichester. Sorprendente nella sua efficacia, perché spostare il punto di vista e dare una voce a Toto significa darla al membro più piccolo del gruppo di personaggi che ben conosciamo (Dorothy, lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta, il Leone… e lo stesso mago), e raccontare l’avventura “a misura di bambino”.

Continua a leggere Il punto di vista del cane Toto : il Mago di Oz