Il mondo emozionale del cane

Il mondo emozionale del cane

Il mondo emozionale del cane, è un sistema estremamente complesso e affascinante. Le emozioni hanno un ruolo fondamentale nella vita di un individuo. Rappresentano infatti la risposta immediata alle svariate condizioni in cui un soggetto si può trovare.

Ma cosa sono le emozioni?

Per definizione sono delle “esperienze emotive” ovvero, un processo multicomponenziale (articolato in più componenti) e con un decorso temporale che evolve. Sono dunque, l’insieme di reazioni che un individuo sperimenta per rispondere a determinati stimoli che gli consentono di adattarsi all’ambiente.

E come funziona il mondo emozionale del cane?

Le emozioni causano reazioni organiche che possono essere fisiologiche, psicologiche o comportamentali. Possono essere innate o influenzate da precedenti esperienze o conoscenze.

Allo stimolo emotigeno viene elaborata una prima risposta dall’amigdala che riceve l’informazione direttamente dal talamo. Questa sarà una risposta autonomica e neuroendocrina, con l’unica funzione di allertare l’organismo. In questa fase l’emozione determina diverse modificazioni somatiche. Contemporaneamente il talamo invia le stesse informazioni alle cortecce associative. Qui lo stimolo emotigeno viene elaborato in maniera più lenta e accurata. A questo punto viene emessa una risposta ritenuta più adeguata. Risposta che, in questa fase, sarà inevitabilmente influenzata dall’assetto cognitivo ed esperienziale del soggetto e dal suo stato di Arousal in quel momento. Possiamo quindi affermare che, inizialmente parliamo di emozione inconsapevole e solo successivamente, dopo aver “provato” l’emozione stessa, possiamo parlare di emozione cosciente. L’amigdala infine funziona come archivio della memoria emozionale, quindi depositaria del significato degli eventi.

A cosa servono le emozioni?

Per capire fino in fondo il mondo emozionale del cane non possiamo non soffermarci sull’utilità delle emozioni. Intanto è bene specificare che tutte le emozioni sono indispensabili da un punto di vista evolutivo. Tre sono le principali funzioni :

  • Ci preparano fisicamente all’azione – sono risposte immediate, involontarie e ci spingono a mettere in atto un determinato comportamento fondamentale per la nostra sopravvivenza.
  • Comunicano agli altri come ci sentiamo – le reazioni (cambio di tono di voce, sudorazione, tremori, mimica facciale, gesti, azioni e posture) danno importanti informazioni agli altri su come ci sentiamo.
  • Comunicano a noi stessi come stiamo – sono segnali che ci avvisano di come ci sentiamo.

E’ chiaro dunque, che le emozioni assumono un’importanza non trascurabile nella vita con il nostro cane. E ancor di più nel nostro lavoro di educatori cinofili.

Perché é importante conoscere il mondo emozionale del cane?

Attraverso le emozioni il cane si crea una personale e soggettiva visione del mondo. Sarà infatti il ricordo dell’emozione legata ad un determinato evento a crearne il significato stesso. Inoltre la consapevolezza delle emozioni contribuirà alla percezione del sé.

Diventa dunque di importanza primaria l’emozione legata ai momenti di training con il cane. Se non vogliamo limitare l’apprendimento o far sì che il cane collochi i momenti educativi nelle esperienze negative, abbiamo la responsabilità di tener conto delle sue emozioni. Così come nel “leggere” i comportamenti messi in atto da un cane, la prima domanda che dovremmo porci prima di andare ad intervenire dovrebbe essere : da quale emozione nasce questo comportamento? E’ importante che il cane sia libero di “provare” le proprie emozioni, impari a conoscerle e a viverle al meglio. L’autoconsapevolezza porta ad un maggior autocontrollo, il nostro compito è quello di guidare questo processo non di limitarlo o inibirlo.

E non dimentichiamo che… le emozioni sono le basi che creano passioni, affetti e sentimenti.

Se volete approfondire questo argomento vi consiglio un bellissimo libro “La vita emozionale degli animali” di Marc Bekoff

Silvia De Cristofaro

Istruttore Cinofilo, formato in Riabilitazione Cognitivo-Comportamentale e in Classi di Socializzazione® e conduzione dei gruppi. Mi occupo di Percorsi di Educazione e di Riabilitazione Comportamentale; Problemi legati alla Socializzazione; Attività Olfattive e Ricerca Persone; Dog Dance; Cuccioli e percorsi Puppy Class; Zooantropologia Didattica con progetti nelle scuole materne ed elementari.

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Nicole

    Bello ed interessante, grazie!

LASCIA UN COMMENTO